Perdersi tra i boschi, danzare sotto la pioggia battente, camminare sulla neve, ammirare le montagne mentre prendono fuoco al tramonto, sognare ad occhi aperti, ridere ed ancora ridere perché in questa parte delle Dolomiti ci sentiamo incredibilmente a casa in ogni angolo… l’Alta Val Rendena come il Brenta sono così autentici ed unici da essersi guadagnati un posto fisso nel nostro cuore.

Val Genova, Val Nambrone, Val Brenta… posti incredibilmente magici, scenari mozzafiato che vi strapperanno sicuramente un gigantesco WOW perchè in queste vallate a due passi da Campiglio troverete quell’autenticità che vi stupirà senza alcun dubbio. Il parco naturale Adamello-Brenta, istituito nel 1967, comprende i gruppi montuosi dell’Adamello, Brenta e della Presanella, estendendosi su una superficie di 618 km². Ricco di acque alimentate dai ghiacciai che formano suggestive cascate e laghi di montagna, il parco integra una immensa varietà faunistica e floristica.

Le Dolomiti di Brenta rappresentano un vero e proprio paradiso per chi ama la montagna e l’outdoor…  Zaino in spalle, un paio di scarponcini comodi e la consueta attrezzatura fotografica sono d’obbligo.

7 giorni di trekking e di fotografie per quasi 100 chilometri complessivi di escursioni ai piedi di Adamello e Brenta: Rifugio Mandrone, Rifugio Bedole, Rifugio Cornisello, Rifugio Brentei ed il Tuckett… tante escursioni affrontate con le più svariate condizioni meteo: temporale, grandine, sole, nebbia, vento ed arcobaleno ma dire qual’è stata la più bella è impossibile perché i paesaggi son talmente incredibili che non siam in grado di decretarne un vincitore.

La Val Genova ricchissima d’acqua è uno dei simboli indiscussi del Parco Adamello Brenta e con le sue cascate è senza dubbio una delle mete turistiche più importanti della Valle Rendena. Nardis, Larès, Pedruc giusto per citarne alcune caratterizzano il paesaggio di questa verdissima valle laterale che termine a monte con il gruppo Adamello-Mandron, il ghiacciaio più esteso d’Italia e la Presanella.

Oltre alla presenza dei ghiacciai e delle cascate questa vallata è conosciuta anche per i numerosi avvistamenti di orso bruno, non ce ne meravigliamo essendo così selvaggia e “pura”.

Non da meno sono la Val Nambrone e la Val di Brenta. La prima è caratterizzata dal “famoso” Lago Nero, meta di numerosi fotografi ed appassionati di montagna che raggiungono questa meta soprattutto al tramonto per vedere il Brenta riflettersi infuocato nelle sue acque ma non sono da meno le spettacolari cascate d’Amola e di Cornisello. Un consiglio, fermatevi a far due chiacchiere ed a mangiare un boccone al Rifugio Cornisello… un vero toccasana!

La Val Brenta, invece,  è una meta un po’ diversa rispetto alle altre due perchè percorrendo i numerosi sentieri vi addentrerete proprio nel cuore del Gruppo del Brenta ed i due rifugi Brentei e Tuckett sono davvero belli e collocati in posizioni strategiche per arrampicare o semplicemente per ammirare i paesaggi superlativi delle Dolomiti sorseggiando dell’ottima birra.

La Val Rendena è assolutamente uno dei posti più belli che abbiamo visitato al mondo perchè vuoi le persone, vuoi i paesaggi, vuoi il clima regalano in ogni istante emozioni indescrivibili che vi poterete per sempre dentro, proprio come è successo a noi. Un posto assolutamente da vivere a 360° e tutto l’anno.

Questo e molto di più verrà pubblicato nella primavera 2020 sulla rivista “itinerari & luoghi” andando ad indicare e descrivere in modo più dettagliato ciò che la valle ha da offrire ogni anno ai turisti da tutto il mondo.

MERAVIGLIOSA ALTA VAL RENDENA!

Romina & Simone